martedì 21 ottobre 2008

SIAMO TUTTI ROBERTO SAVIANO

Scritto da Sara


Sembra che abbia perso un po’ di smalto, di combattività e determinatezza, Roberto Saviano. E’ andato a Matrix a raccontare la sua storia di condannato a morte dalla camorra, e davanti al ministro Giorgia Meloni e al relativo ministro ombra, ha ammesso che vorrebbe lasciare l’Italia. Eppure l’influenza che ha avuto il suo libro sulle coscienze è sotto gli occhi di tutti: in Italia e all’estero. Il suo libro solo in Italia ha venduto 1,8 milioni di copie, è stato tradotto in 43 Paesi, The Economist l’ha inserito tra i 100 libri dell’anno, e da poco è diventato anche un film diretto da Matteo Garrone. Di contro Saviano vive sotto scorta da due anni, ed è vittima di continue minacce.
La sua storia è l’esempio di come la via della verità è sempre la più difficile, quella meno comoda, che potrebbe cambiarti la vita in peggio. Ma chi la sceglie viene ricompensato, almeno dal punto di vista della solidarietà. Ecco perché a Roma, martedì 21 ottobre presso la Casa della Memoria e della Storia, è in programma una lettura corale di Gomorra. Una lettura per dare forza a Saviano, magari per indurlo a restare, in ogni caso per spronarlo a non lasciarsi abbattere dalle minacce di morte. Ogni cittadino che vorrà partecipare a questa manifestazione, leggerà una pagina del libro sulla quale sarà impresso il suo nome.
Una prova di coraggio e di impegno civile.
Per chi si trovasse a Roma in quei giorni e volesse dare il suo appoggio all’iniziativa, http://www.casadellamemoria.culturaroma.it/, 21 novembre 2008 dalle ore 10.00 alle 20.00 in Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere) – Roma. Ingresso libero.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao ragazze superfluo dire che mi affascinate da e per qualsiasi prospettiva, ma mi preme chiedere se avessero invitato alla lettura un grande Italioto ci sarebbe stato il rischio che l'invito venisse snobbato per paura di esporsi? considerato poi che un vero patriota deve eporsi perchè l'attacco alla scuola nessuna esclusa (se pubblica) asili d'ifanzia compresi è vomitevole?
voglio cento pecore e un montone è vivrò come un leone

Anonimo ha detto...

a me piacerebbe andare a vedere questa iniziativa.. chissà, magari un giretto a Roma riuscirò a farlo. in ogni caso sarei curiosa di sapere se ci saranno personaggi illustri, di quelli che stanno pregando e scongiurando saviano di rimanere in italia.

Sara

Anonimo ha detto...

se ti leggesse roberto in questo momento si starebbe toccando i c.......ni considerato che i più illustri sono i meno affidabili.
A proposito di lotta alla criminalità di qualsiasi genere anche di tipo finanziario per sbaglio ho setito il baluardo dell'informazione Emilio come si chiama filo fido feco fete insomma non mi ricordo forse perchè non è un personaggio serio perchè gli illustri li ricordo che dicva della Gloriosa Margherita Granbassi con il suo solito e volgare stile ma dimenticava che è stata ONOREVOLMENTE un Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri e che per meriti dovrebbero coronarla ad ONOREM, di fronte a tali scempi informativi mi chiedo come e dove andrà a finire la credibilità della lotta alla criminalità?
baci abbracci ora e sempre:
cento pecore a tutti

guyfawkes ha detto...

Ciao Ragazze ecco il link per firmare per Roberto....
"V"

http://firmiamo.it/perobertosaviano

Anonimo ha detto...

Grazie! andiamo a guardarlo subito!

Sara

Anonimo ha detto...

AVVISO: ANCHE A COLOGNO MONZESE E' PREVISTA UN'INIZIATIVA SIMILE, IL 29 OTTOBRE ALLE 21,00 PRESSO LA BIBLIOTECA CIVICA.